giovedì, maggio 24, 2007

I MAGNIFICI 5 INCIPIT


Il buon Wally (http://at-wally.blogspot.com/) mi ha tirato addosso una catena che gira da un po' nell'internet.
La vittima, cioè io, deve scegliere 5 incipit di 5 libri che lo hanno particolarmente colpito.
Ce ne sarebbero parecchi tra cui scegliere e da poter citare, hai voglia... comunque ecco le mie scelte.


_"Il Venditore di Parafulmini arrivò subito prima del temporale. Avanzava lungo la via di Green Town, Illinois, nel tardo pomeriggio nuvoloso d'ottobre, volgendosi a lanciare occhiate furtive alle sue spalle. Non molto lontano, folgori immani calpestavano la terra. Non molto lontano , era impossibile negare la presenza di un temporale, simile a una grande belva dai denti terribili."
tratto da IL POPOLO DELL'AUTUNNO _ di Ray Bradbury

Il romanzo che mi ha fatto conoscere ed amare Bradbury. Il titolo originale è "Something Wicked This Way Comes", e ritengo che l'incipit calzi perfettamente col titolo.


_"Ogni mattina, dietro le scogliere di Kingsport, dal mare si alza la nebbia. Candida e spumeggiante, raggiunge il cielo e le nuvole sue sorelle, portando segni di teneri pascoli ed antri di leviatani.
Quando cadono poi le ultime piogge dell'estate, picchiando sui tetti scoscesi dei poeti, le nuvole fanno evaporare quei sogni e li inviano agli uomini, perchè questi non sanno vivere senza fantasticare di antichi e bizzarri segreti, e di conversazioni meravigliose scambiate di notte dai pianeti."
tratto da LA STRANA CASA NELLA NEBBIA _ H.P. Lovecraft

Okkei, non si tratta di un romanzo, ma avete letto che roba? Non sempre Lovecraft apre in maniera così poetica i suoi racconti: di solito attacca con "non pretendo di essere creduto in quello che sto per narrare" oppure "il ricordo di ciò che mi accingo a narrare ancora mi ghiaccia il sangue nelle vene!"


_"In una caverna sotto terra viveva uno hobbit."
tratto da LO HOBBIT_ J.R.R. Tolkien

Quanto mi è piaciuto, assieme a "Il Signore degli Anelli" si capisce... si vocifera di un prossimo film tratto da "Lo Hobbit", è meglio che stiano alla larga, soprattutto quell'inetto di Peter Jackson.


_"Solomon Kane tirò le redini e fermò il cavallo. Nessun suono rompeva il silenzio sepolcrale della foresta che incombeva intorno a lui proiettando ombre tetre nella luce lunare; eppure, lui avvertiva che "qualcosa" si avvicinava percorrendo il sentiero macchiato di tenebra."
tratto da I NERI CAVALIERI DELLA MORTE _ di Robert Howard

Il fatto stesso che abbia scelto autori come Lovecraft e Howard dovrebbe dirla lunga sulle mie preferenze... adoro questi racconti pulp, e in questo incipit è raccolto tutto quello che è l'immaginario di Solomon Kane: la foresta che incombe, le ombre della luna e "qualcosa" pronto a colpire.
Mi spiace di non aver trovato un incipit come questo coi racconti di Conan, che anche lui, sotto questo punto di vista, regala parecchio.


_" Ci sono mestieri che distruggono e altri che conservano. Fra quelli che conservano meglio, per un naturale compenso, sono appunto i mestieri che consistono nel conservare qualcosa : documenti, libri, opere d'arte, istituti, istituzioni, tradizioni.E' esperienza comune che i bibliotecari, i guardiani dei musei, i sagrestani, i bidelli, gli archivisti, non soltanto sono longevi, ma conservano se stessi per decenni senza visibili alterazioni."
tratto da VERSAMINA _ di Primo Levi

Un altro racconto... secondo me i racconti hanno incipit migliori, ecco. Comunque questo è contenuto nella raccolta "Storie Naturali", racconti fantastici da riscoprire perchè Levi non ha scritto solo di campi di concentramento.

10 commenti:

neikos ha detto...

Tu hai letto "Il popolo dell'autunno"?
Credevo di essere l'unico in Italia ad averlo fatto! :D
Comunque anche per me è stato il primo libro di Bradbury letto, davvero bellissimo.

Gigi Cave ha detto...

Si si, davvero stupendo... il mio preferito di Bradbury, assieme a "Cronache Marziane".

Francesco Biagini ha detto...

ehm, veramente siamo in tre :-D

comunque, tanto di cappello! magnifiche scelte!


e ne approfitto per i complimenti per la serie del barone gamberone!!! ;-)

Francesco Biagini ha detto...

dimenticavo, voi lo avete visto il film?
prodotto da Disney, col titolo (letterale) "Qualcosa di sinistro sta per accadere": uno dei film per "bambini" più inquietanti e morbosi che abbia mai visto. Lo mandavano sempre su rai1 nei pomeriggi di festa. Da almeno 15 anni è sparito da ogni palinsento.

Gigi Cave ha detto...

Ciao Francesco!
Ebbene ho visto anche il film!
Trovato casualmente al Blockbuster e noleggiato senza esitare.
Che dire, il film non era male, ma come spesso succede bisogna vederlo a mente libera, senza compararlo al libro, perchè, nel paragone è sempre il film a uscirne perdente, specie con libri come questi!!!

Francesco Biagini ha detto...

e sicchè ancora esiste... incredibile, credevo avessero buttato via anche le pellicole °__°

prima o poi me lo vorrei rivedere

la "parata" finale dei freaks mi ricordo mi terrorizzò a morte (all'épeca ^__^)

Gigi Cave ha detto...

anche a me non spiacerebbe rivedermelo... e magari rileggerlo!
Non me lo ricordo benissimo, e non ho presente la parata dei Freaks... ma del film mi ricordo che c'era una specie di "Dama dei ragni" che però nel libro non era presente...

Anonimo ha detto...

QUALCOSA DI SINISTRO STA PER ACCADERE in DVD su Ebay.

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=230191493969&ssPageName=STRK:MESE:IT&ih=013

Anonimo ha detto...

Se volete questo film " Qualcosa di sinistro sta per accadere" in DVD,contattatemi : ozne84@alice.it

Anonimo ha detto...

Non siete i soli ad aver letto e ad amare il Popolo dell'Autunno... :) Linda