martedì, maggio 15, 2007

IL BARONE GAMBERONE


Il Barone Gamberone nacque e crebbe sulla spiaggia, e fu sempre più debitore al mare che agli uomini.
Quando soldati e servitori gli voltarono le spalle egli si alleò al mare e reclutò nuovi valorosi armati e corazzati pronti a servirlo.

6 commenti:

neikos ha detto...

Proprio bello e gran tratto come al solito. :)

Il Pancio ha detto...

Eh eh, ma non sapeva che alcuni uomini erano in grado di fare i sub-buteisti. Fu così che dal profondo del suo stesso mare ebbe inizio la disfatta...

l'uomo bagno ha detto...

io ho saputo per certo che il gamberone umanoide invento' il telefono...

be..bisognerebbe telefonargli per fargli i complimenti

Gigi Cave ha detto...

X Panzo_ dovresti studiare meglio i libri di Storia bello mio: quando i subbuteisti affrontarono le armate di gamberoni si limitarono a lussarsi le dita a furia di tirare ditate sui duri carapaci degli avversari.
Stiamo parlando di guerre e conquiste, mica di un gioco da tavolo!!!

Il Pancio ha detto...

Si vede che non hai mai nè giuocato col Subbuteo, nè testato il vero potenziale di un sub-buteista di un certo livello. Il dito di uno di questi è così tornito e nodoso da portar via l'orecchio ad un malcapitato, qualora ne subisse un ciclino ben fatto dietro di esso. (E tu sei tra gli indiziati).

la treggatti ha detto...

subbuteo:gioco di simulazione calcistica di cui ancora non se ne conosce il vero potenziale e nemmeno la sua esistenza
pare che chi ha usato definirlo gioco da tavolo in quell'istante un pallone da calcio gli abbia sfondato il vetro della propria stanza
pare che chi abbia invece tentato di farci del guadagno con questo gioco i propri soldi gli si siano trasformati in prugne secche e scarafaggi di plastica