giovedì, dicembre 28, 2006

CHINE SPORCHE pt.6


Restiamo in Giappone per vedere un samurai donna che digrigna i denti.
Eureka: per questo disegno ho detto no ai retini e alla china diluita, ma non per questo rinuncio al piacere del gelato!

8 commenti:

Mr. Subbuteo ha detto...

Rendere colorato il nero è un'arte assai complessa. Anche un groviglio di segni può avere una sua espressione, se messi alla cavezza.
Il nero si appoggia o buca. A volte è strategia a volte è emozione.

:MP:

Gigi Cave ha detto...

cavezza?

Mister Subbuteo ha detto...

Si, se messi in modo giusto, che funziona...


MP

emo ha detto...

Ciao Gigi, in bocca al lupo per il blog: spero continui ad arricchirsi di belle cose come quelle che hai postato fino ad ora!

Gigi Cave ha detto...

Oilà!
Grazie per gli auguri Emo!
Spero anche io che duri nel tempo!!
Ci si becca in rete! :-)

emo ha detto...

apprezzo tantissimo il lavoro che stai facendo sull'inchiostrazione: a parte per il fatto che incontra i miei gusti, mi piace l'idea che lavori sul segno e lo renda sempre più personale ed in evoluzione.

Lorenzo M. ha detto...

complimenti per i disegni!

kool ha detto...

davvero belli i disegni. sopratutto quelli giapponesi!