martedì, luglio 08, 2008

LO STUDIO pt.2



da un altro punto di vista.

13 commenti:

Claudio Cerri ha detto...

Gigi, ma tutto quello che disegni è spettacolo!

magodelcaffe ha detto...

gigi nel tuo studio manca una cosa importantissima:un subbuteo.

Gigi Cave ha detto...

x Claudio: Accidenti, grazie, magari fosse così! :D

xMago: in realtà possiedo un tappeto da subbuteo.
Lo uso come strofinaccio.

magodelcaffe ha detto...

ci scommetto che quelle scatole sugli scaffali sono vecchie squadre subbuteo,di quelle confezionate nel polistirolo verzolino...

magodelcaffe ha detto...

ma dov'eri in quelle foto del matrimonio in cui sembri cadere da un grattacelo di 20 piani tra le braccia di buoni bevitori,a senago o a gessago?complimenti per la scarpona da passeggio di cuoio grasso

Gigi Cave ha detto...

Ue, ma quelle foto erano per uso privato! Cheffai Panzo, diffondi senza permesso?
Comunque non ero a Senago... ero alla "Baita degli alpini" a Cinisello Balsamo.
Hehe, le scarpe son venute ben lucide grazie a continue applicazioni di sputazzi densi e corposi.

magodelcaffe ha detto...

baita degli alpini?ma cucinava il "Gnasso"?

a che uso sono destinate certe foto?

Il Pancio ha detto...

Beh, non è che ho diffuso nulla, avendole viste...in casa.

magodelcaffe ha detto...

hai gli scaffali che sembrano fatti di meringa

The Passenger ha detto...

Sei davvero bravo Gigi!

magodelcaffe ha detto...

gigi,quando ripristini il sito mitico:"cave cavem"?

magodelcaffe ha detto...

cave cavem

Gigi Cave ha detto...

Eccomi, son stato via, in montagna dove abbondano i salumi di baita ma scarseggia l'internet.
Grazie al Christian Passenger per i compliments!
Il sito Cave Cavem è vecchio come il cucco e mi stupisce che qualcuno ci incappi ancora adesso.
Comunque andandolo a rivedere ci sono delle cose imbarazzantissime, ma anche cose curiose che avevo dimenticato, tipo quella tavola le cui chine furono niente meno che del Marco Pancio!